10 cose che sono cambiate in questi mesi

Sono passati un po’ di mesi dal primo atterraggio in terra americana. Cos’è cambiato dal primo post?

1 – Ascolto le canzoni in inglese e Wow! Non sono più dei semplici ANAUANAWEI, ma cominciano ad avere un senso… Certo, non totalmente definito. Ma qualche parola, frase,  suono arriva in automatico senza sforzi sovraumani.

2- Le date. In Usa scrivono prima il mese e poi il giorno. 09/10 è 10 settembre e non 9 ottobre. Bene, ora le leggo in automatico così. Anche quelle italiane. :/

3- Ho smesso di chiedere il caffè dopo pranzo. Dopo le prime uscite mi sono rassegnata. Il caffè espresso non sarà mai gustoso come il nostro e non costerà mai 1 dollaro.

4 – Ho capito che se dico HOW ARE YOU? mi prendono per pazza. “How are you?” non si dice. E’ un “come stai?” formale, datato e che oltretutto non capiscono. Meglio esordire con un How is it going? = AuS GOiN? Almeno per qualche secondo non ti guardano con gli occhi sgranati.

5- Gli Americani non si rassegnano al fatto che noi non cuciniamo la pasta con il pollo. Quando cerchi di spiegare che è famosa solo qui ti guardano come un alieno e cominciano a pensare che tu non sia degnamente informato sull’arte culinaria del tuo paese.

6 – Il sabato ho smesso di dire…. Yuuuu! Pizza!Pizza! Ora dico con non – chalance…. Burger e Patatine?! Yessss!

7- Ho bisogno di Google Immagini per far vedere cosa sono in Italia i “Peperoni”. Qui chiamano Pepperoni le fette di salamino piccante. La pizza PEPPERONI famosa almeno quanto la pizza CHICKEN non ha come ingrediente l’ortaggio colorato bensì fette di salamino. Anche in questo caso rischi di giocarti la tua credibilità.

8 – Ho imparato a bere acqua con ghiaccio (e con cannuccia) anche con 10 gradi sotto zero. In qualsiasi posto tu vada a mangiare, appena ti siedi al tavolo, neanche il tempo di sistemarti arriva il cameriere con due bicchieroni di acqua gelata. Non importa che sia inverno, che ci sia il caminetto acceso o Babbo Natale all’entrata. Se chiedi “Water No Ice” la serata parte male.

9 – Lo shopping si divide in

  • OH MY GOD! Questo maglioncino/borsa costa 10 volte meno che in Italia! Lo prendo in 3 colori e/o in 3 forme!!!! Yes!!!!!
  • OH MY GOD! Ma che scarpe son queste? Perchè indossate/comprate/vendete queste ballerine retrò/stivaletti cowboy? E dopo giri, tanti giri, rinunci a comprare qualsiasi genere di scarpa esistente nel reparto e ricadi rassegnato 😉 su un paio di Converse. (che rientrano nel primo OH MY GOD!)

10- “Io non cadrò mai nella trappola NETFLIX”. Si. Certo. Come no. Un attimo che guardo un secondo la 10 stagione di questa serie. See you!

😉

Annunci

2 risposte a "10 cose che sono cambiate in questi mesi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...